C’è nessuno?

Lascia un commento

5 marzo 2013 di ilpolirico

Oggi, 5 marzo 2013, l’Italia è senza governo, senza Papa e senza capo della polizia. Quindi, per chiunque volesse organizzare un rave a San Pietro, condito da droghe, alcool e sesso en plein air, oggi è il giorno adatto. Nessuno dovrebbe rompere i coglioni. Sarà pur vero che siamo in assenza di figure importanti, ma a me sembra che questo paese sia fermo ai blocchi di partenza da parecchio tempo ormai. Sbaglio? Ditemi da quando non si attua un provvedimento o non si promulga una legge che abbia una fottuta base strutturale. L’ultimo cosa positiva che ricordo è la patente a punti. Quelle negative? Ho perso il conto! In Italia tra tasse che assomigliano a bastonate sulle giunture, leggi ad personam e cagate varie mi sembra che ci siamo un attimino fermati. Anzi, ma ora che ci penso… siamo mai partiti? A proposito di partiti, qualcuno sa spiegarmi cosa cazzo succederà nei prossimi giorni? Eh no, perchè qui i 3 amigos si lanciano frecciatine, ma non si conclude un’emerita mazza. Ma forse non ci avranno visto dai. “Ei siamo qui! siamo il popolo, i cittadini… dai cagateci un pochino.” Ok, ora senza scherzare, capisco che il Cavaliere ha più processi che “capelli” e quindi è molto impegnato in questo periodo, ma Bersani e Grillo un qualche abbozzo di accordo lo potrebbero prendere, perchè devono farci stare con l’ansia. E che cazzo! Mica dico che devono mettersi a pomiciare davanti ai propri elettori, però dirci che cose ci succederà da qui a due mesi non sarebbe poi così male. Ma ora basta parlare di politica, non si meritano tutta questa attenzione. Passiamo alle dimissioni che hanno lasciato il popolo ecclesiastico in un totale smarrimento. Dopo aver dichiarato di non essere più il Papa, ma un semplice pellegrino, il buon Joseph lascia i fedeli a bordo del suo elicottero per recarsi nella supermega villa di Castel Gandolfo. Oddio, altro che pellegrino, sembra di raccontare le dimissioni di Bill Gates. Comunque non sono solo i fedeli ad esser scossi dalla notizia, anche i colleghi danno di matto. Un vescovo di Imperia, durante la messa, da fuoco alla foto del Papa. Reazioni contrapposte tra i fedeli, molti tra lo spavento e il disgusto di tale gesto cominciano a svenire e a vomitare, mentre altri, presi dall’onda dell’emozione, cominciano letteralmente a sbronzarsi col vino e ad inneggiare all’ateismo. Comunque non capisco come ci possa essere tanta differenza di pensiero tra la gente. Molti hanno vissuto smarrimento e sconcerto di fronte all’abdicazione della loro guida. Mentre per altri, tipo me, la vicenda ha avuto la stessa rilevanza del nuovo flirt di Flavia Vento. Non capirò mai tutto questo panico. Io entrerei nel panico più totale se Quentin Tarantino decidesse di smettere di fare il regista. Li si che sarebbero cazzi amari, cosa minchia mi andrei a vedere al cinema?

Cari lettori senza guide, non sono di certo portatore della verità. Magari sbaglio io a non dare peso ad avvenimenti del genere, o forse no! Però posso lasciarvi con un’interessante punto di vista… Alla prossima settimana pensatori!

“In me l’ateismo non é nè una conseguenza, nè tanto meno un fatto nuovo: esso esiste in me per istinto. Sono troppo curioso, troppo incredulo, troppo insolente per accontentarmi di una risposta così grossolana. Dio é una risposta grossolana, un’indelicatezza contro noi pensatori” – Nietzsche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segui la Polirica!

Segui assieme ad altri 274 follower

The Versatile Blogger

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: