XVII Legislatura: finchè dura fa verdura!

Lascia un commento

27 marzo 2013 di ilpolirico

Sessantacinque anni di Repubblica Italiana e 17 legislature. Dal democristiano De Gasperi al “nonsapreicomedefinirlo” Bersani. Napolitano, probabilmente non avendo scelta, ha affidato l’incarico a uno degli uomini più perdenti del nuovo millennio. Colui che è riuscito a perdere le elezioni anche a Bettola, il posto in cui è nato porca la puttana. D’altronde non ci si può aspettare molto da un leader che ha il carisma di un malato in coma farmacologico. Oggi il grande Pier si è consultato con i capigruppo dei grillini, e come se non lo avessero avvertito in precedenza si è preso un bel: “Vaffanculo zombie di merda!”

Comunque se c’è da dubitare sul governo in entrata possiamo dire con certezza che anche quello in uscita è un esecutivo che ti fa venir voglia di prendere a calci nel culo qualunque cosiddetto “tecnico” che incontri per strada. Rispediti in India i due marò e il ministro degli esteri Terzi, dopo essersi accorto di avere le stesso competenza in materia di una scimmia ubriaca, si dimette e lascia Monti all’ira funesta di Napolitano, il quale affida ad interim il ministero al professore per risolvere l’ingarbugliata situazione internazionale con l’India.

Mi piacerebbe ripercorrere in 4 semplicissimi punti la carriera politica di Monti. Una parabola discendente che ha dello straordinario.

1. “Can this man save Europe?” Titolava la copertina del Time. E addirittura si parlava di lui come futuro Presidente della Repubblica. Nulla di fatto!

2. E allora vai col Monti Bis! Ma Napolitano lo aveva avvertito: “Marione rimani super partes” E fu così che prese uno scarsissimo 10%

3. Si candida come Presidente del Senato. E dopo un sonoro, “Noneeeeeeee”, capisce ormai di avere lo stesso peso politico di Giovanni Muciaccia, epico conduttore di Art Attack.

4. Ultimo ed insignificante incarico: Riuscire a riportare sti cazzo di fucilieri in Italia, per poi rimanere seduto in Senato in religioso silenzio e fare meno danni possibili.

Ora vorrei dedicare qualche riga a uno di quegli eventi che ha scosso la politica. Uno di quegli eventi che sicuramente avrà risvegliato coscienze. Naturalmente mi riferisco alla strepitosa protesta del popolo delle libertà. Beh cari lettori, che dire? Quella di sabato si, che è stata la rivoluzione di cui l’Italia aveva bisogno in questo momento di difficoltà.

“Protestiamo contro chi vuole mandare in galera i delinquenti…. siiiiiiiiiiiii!” 

La cosa più bella della giornata di sabato non è stato il solito discorso di Berlusconi, che oltre alle solite cagate ha rinominato Piazza del Popolo in Piazza del Popolo delle libertà, ma piuttosto i fantastici ed impegnatissimi politicamente manifestanti. Anzi, più che manifestanti, un folla di uomini e donne dotata di un opinabile intelletto che rispondono così alle domande dei giornalisti del Fatto Quotidiano…

Dai sessantottini agli impresentabili…

Insomma lettori è il caos più totale. Bersani vuole Grillo, che però non vuole Bersani ne tantomeno Berlusconi che vuole un governissimo con Bersani che però non si alleerà mai con Berlusconi, opzione però che accontenterebbe Grillo per poi tornare al voto e stravincere. E in tutta sta caciara Battiato dice che in Parlamento sono tutte Troie, la Boldrini si infuria, crocetta licenzia Battiato e già che c’è fa al sugo anche quello sciroccato di Zichichi.

Io non so se in Parlamento sono tutte troie. Certo è, che questo è un grosso puttanaio!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segui la Polirica!

Segui assieme ad altri 274 follower

The Versatile Blogger

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: