La Regione dell’Assurdo

Lascia un commento

1 giugno 2013 di ilpolirico

E’ sempre bello sapere che, passare da destra a sinistra, da sopra o sotto, non cambia assolutamente un cazzo.

“A cosa mi riferisco?”

Ieri, mentre spulciavo qualche quotidiano online, sul fattoquotidiano.it, mi sono imbattuto in un interessante articolo che parlava della nuova direzione della Regione Lazio. Il testimone, passato da Renata Polverini a Nicola Zingaretti il 12 marzo 2013, a quanto pare, non ha portato a grandi cambiamenti finora

“A cosa mi riferisco?”

Uno dei primi compiti del neo Presidente, è quello di riorganizzare la macchina operativa della Regione, indicando i nuovi dirigenti delle varie strutture, 12 per la precisione. Ad oggi, sono stati indicati 9 dei 12 dirigenti, tutti interni, quindi nominati senza nessun tipo di bando, gara o spoglio di curriculum. Il problema è che questi 9 dirigenti, non sono poi così nuovi.

“A cosa mi riferisco?”

I 12 dirigenti di cui parlo, non hanno mansioni del tipo fare fotocopie o portare i caffè, che sarebbero attività decisamente più consone alle loro competenze, ma purtroppo gestiscono veri e propri centri direzionali che controllano infrastrutture, ambiente, rifiuti, energia e così via. Ma cominciamo col fare qualche esempio:

  • Raniero De Filippis, dopo aver guidato già altre strutture, torna subito subito in pista alla guida di infrastrutture, ambiente e politiche abitative. Dimenticavo, la Corte dei Conti lo ha condannato a risarcire la Regione accertando danni erariali per 750.000 euro. Altri piccoli tafferugli con la giustizia risalgono al 2002 quando patteggiò 5 anni per abuso d’ufficio. Il classico uomo con le carte in regola, o meglio, le carte le ha pure, è che non conosce le regole.
  • Altri due nomi con le carte in regola, sono quelli di Marco Marafini e Guido Magrini. Uno, ex direttore della programmazione economica, bilancio, demanio e patrimonio. L’altro, storico dirigente del bilancio. Il primo è stato saldamente confermato al suo posto, il secondo è stato nominato alla direzione del dipartimento politiche sociali e integrazione. La Corte dei Conti chiede loro, in un rapporto del Dicembre 2012, chiarezza su sconsiderate ed illogiche consulenze esterne per più di 2 milioni di euro.
  • Per continuare sulla stessa linea, fare della meritocrazia un optional, ma dell’incompetenza un culto, confermato alla direzione agricoltura e sviluppo rurale, Roberto Ottaviani. Indagato a Viterbo per l’inchiesta “macchina del fango”
  • Poi c’è l’assessore all’agricoltura Sonia Ricci, che giusto qualche giorno fa è stata rinviata a giudizio dal gup del tribunale di Latina, per una vicenda legata ad un incendio in un’azienda agricola di Sezze, la Agroama. E’ imputata per un rogo di rifiuti con esalazioni nocive per la salute pubblica avvenuto nel settembre 2010.
  • Ora prestate attenzione, perchè si arriva semplicemente all’apoteosi. Luca Fegatelli, fino al 2010 alla direzione Regionale energia e rifiuti, in questa nuovo filone di nomine è stato cautamente custodito e indicato per guidare il dipartimento istituzionale e territorio. Questo signore è indagato per associazione a delinquere e concorso in truffa ai danni dello Stato per la vicenda rifiuti, come riportato dall’Espresso ad ottobre scorso. Certo, fino a condanna definitiva quest’uomo è innocente, non sia mai. Non vorrei mica essere considerato un giustizialista. Certo è, che tra un uomo innocente al 100% e un altro che potrebbe essere un potenziale delinquente, non vedo perchè scegliere il secondo. E’ come dover scegliere chi mettersi dentro casa tra un maggiordomo, sicuramente innocente, e un altro che potrebbe aver commesso qualche delitto.

“Ehi, però aspettiamo la condanna definitiva.”

“Vaffanculo! Io intanto scelgo il primo, poi si vedrà!”

Ora arriva la parte più bella, Luca Fegatelli, guiderà come detto il dipartimento istituzionale e territorio. Tra le Direzioni e Agenzie che compongono il dipartimento, c’è anche l’Abecol (Agenzia per i beni confiscati alle organizzazioni criminali nel Lazio).

Facciamo chiarezza:

Un uomo che guidava energia e rifiuti, indagato per associazione a delinquere e truffa ai danni dello Stato per la vicenda rifiuti, per i prossimi 5 anni gestirà l’Agenzia per i beni confiscati alle organizzazioni criminali nel Lazio. Insomma, invece di confiscare i beni a un criminale, lo facciamo capo dell’Agenzia stessa. E’ come scoprire che il  portiere della vostra palazzina abbia svaligiato qualche appartamento. Non sapete ancora se è innocente o no, aspettate la condanna definitiva. Però nel frattempo, invece di tenerlo alla larga dalle vostre case, lo nominate amministratore di condominio. E vaffanculo alla logica, che vada a farsi fottere!

Mi chiedo se vale ancora la pena di parlare di politica. Perchè, per quel poco che ne so, questa non è politica. Mi sembra più il teatro dell’assurdo. Anzi, magari teatro dell’assurdo. Neanche Samuel Beckett e Achille Campanile hanno mai ideato personaggi e storie così assurde. Ma neanche Walt Disney e Stanley Kubrick sotto lsd possono partorire follie del genere. Qui parliamo di uomini con cui Provenzano e Totò Riina si rifiuterebbero anche di bere il comune tè delle 16.30. Parliamo di uomini che sulla loro pagina wikipedia, invece della biografia, hanno come schermata primaria la loro fedina penale.

Ormai la Regione Lazio è colma di delinquenti. E’ più pericoloso mettere piede alla Regione che a Rebbibia. La Regione Lazio è un luogo molto pericoloso, in cui lavorano ed operano delinquenti, criminali, truffatori, falsi dirigenti, affaristi e molto raramente, di rado, e se si è fortunati, ci si può trovare anche qualche politico e qualche consigliere. I quali, appena vengono visti aggirarsi nei dintorni del palazzo della Regione, vengono immediatamente allontanati.

Ma scusate, a questo punto, visto l’andazzo… perchè non reintegriamo anche “er batman”

Fiorito libero!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: