La scuola pubblica è salva, il piano salva culo

Lascia un commento

12 settembre 2013 di ilpolirico

Qualche giorno fa ho appreso con entusiasmo la notizia che è stato approvato dal Cdm il decreto legge sulla scuola pubblica. Un super piano di salvataggio per un istituzione sull’orlo del baratro, nella quale recentemente militano un gran numero di adolescenti assuefatti dalla multimedialità, molti dei quali, hanno compiuto come atto culturale più significativo, quello di votare un concorrente di x factor.

Dopo poco però ho cominciato a ragionare più lucidamente e a spulciare nei minimi dettagli questo piano salva scuola. Su tutti i quotidiani le cifre degli investimenti e il loro utilizzo combaciano, quindi sono quasi sicuro sia tutto vero. Poichè, se i giornali non ci volessero far conoscere la verità, scriverebbero ognuno una cazzata diversa sparando numeri ad minchiam, così da depistare l’opinione pubblica indirizzandola nella direzione che loro preferiscono.

Insomma, il dl prevede un investimento totale di 400 milioni di euro destinati a un piano triennale di 69.000 nuove assunzioni e provvedimenti in materia di libri di testo, edilizia scolastica e connettività wireless. Quindi questi soldi serviranno a stuccare le crepe nei muri delle aule e a salvaguardare i crani dei neonati negli asili. In più si cercherà di abbassare i prezzi dei libri di testo, cosicché il sussidiario non costi quanto un iPhone e anche chi non è figlio di Marchionne potrà permettersi dei libri di testo nuovi e sbarazzarsi di quelli usati che sono decorati con piselli di tutte le forme e bestemmie da arresti domiciliari. E pensate un pò che nel 2013 forse si riuscirà pure ad avere il wireless nelle scuole, mentre in tutta Europa anche le caritas e le case di cura ne sono muniti.

Non voglio certo passare per disfattista, ma con le varie riforme Gelmini e le manovre di Tremonti avvenuti negli ultimi anni, gli alunni dei licei, per potersi garantire un’igiene anale dignitosa, sono costretti a correre a casa per defecare visto che nei bagni non si trova neanche la carta igienica. Questo per dire che dopo anni di scempi e tagli alla scuola pubblica questi soldi non potranno far altro che garantire della carta igienica di seconda mano, che tanto vale pulirsi il culo con la spugnetta di metallo che tua madre usa per sgrassare le padelle, una scorta di schiacciatine e baiocchi prossimi alla scadenza per i distributori automatici e una forniture di tinta per capelli per le bidelle. Un altro provvedimento, di quelli certamente ponderati da un luminare del settore, è quello che permette ai docenti di avere l’ingresso gratuito nei musei per implementare la loro formazione. Capite, non per gli studenti, per i docenti. Geni totali.

Lungimirante l’idea di finanziare questo investimento con un’accisa sugli alcolici. Così i giovani più distruggeranno il loro fegato e più le scuole ne beneficeranno. Gli studenti che la mattina arriveranno ubriachi come un’irlandese un giorno qualunque riceveranno una nota di merito, chi avrà bevuto due negroni e un amaro prima della ricreazione riceverà supporti didattici di approfondimento e chi, conclusi i 5 anni, raggiungerà l’obiettivo della cirrosi epatica, riceverà una borsa di studio per l’università.

Vorrei concludere però con una punta di ottimismo, perchè è vero che ad oggi la scuola pubblica nella scala della gerarchia sociale italiana è ancora alla pari del Circolo Bocciofili di Teramo, ma questo piano è pur sempre un primo passo per restituire dignità all’istituzione più importante di qualsiasi società. La scuola, dalle elementari al liceo, è il luogo in cui un giovane passa la maggior parte della sua vita, e forse non sarà ancora pronta a sfornare futuri Steve Jobs o Dario Fò, ma quanto meno gli studenti saranno soddisfatti di poter tornare a casa senza avere le mutande sporche di merda!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segui la Polirica!

Segui assieme ad altri 275 follower

The Versatile Blogger

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: