Il concetto smarrito della politica, il bene comune

2

16 settembre 2013 di ilpolirico

Sarebbe bello, di tanto in tanto, poter scrivere e parlare di una politica che presuppone come attività principale quella di governare un paese attraverso un confronto costruttivo e proficuo sui temi più fondamentali e dominanti con cui ogni società è costretta a raffrontarsi. Una politica che posa le sue basi su un solo e semplicissimo concetto, il bene comune. Ogni idea o pensiero, siano essi di destra, sinistra o centro, possono essere indirizzati alla collettività e produrre un beneficio per essa.

Quella che noi oggi chiamiamo politica ha smarrito completamente dal suo pensiero questo banale ma fortissimo concetto. Chiunque sia chiamato a governare un paese, ha il compito e il dovere morale di farlo tentando di portare servizio e giovamento a chi lo abita. Questo può avvenire solo se il fine è proprio il bene comune, mettendo da parte, quando serve, pregiudizi politici e morali, i quali non fanno altro che creare veleni e dissapori in un contesto da cui invece si potrebbe tirare fuori molto di più di quello che ci si aspetta. Se i nostri padri costituenti sono riusciti a stilare la Costituzione, è proprio grazie a questa propensione al confronto e al dibattito anche con idee e pensieri di culture politiche lontane dalla propria.

Continua a leggere… http://www.youthunitedpress.com/il-concetto-smarrito-della-politica-il-bene-comune/#sthash.Et56cxpK.dpuf

Annunci

2 thoughts on “Il concetto smarrito della politica, il bene comune

  1. Marcella Nesset ha detto:

    “Una politica che posa le sue basi su un solo e semplicissimo concetto, il bene comune. Ogni idea o pensiero, siano essi di destra, sinistra o centro, possono essere indirizzati alla collettività e produrre un beneficio per essa”

    Bravissimo, questo è Aristotele puro! Sarebbe stato fiero di te e del tuo articolo!

    • ilpolirico ha detto:

      Ehi, mi pare che qui si stia un tantino esagerando! 🙂
      Ho sempre visto il mio ciarlare di politica più vicino a un elettrauto di macerata che ad Aristotele, però per questa volta mi prendo il complimento!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segui la Polirica!

Segui assieme ad altri 275 follower

The Versatile Blogger

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: