Dov’è finita l’informazione?

2

8 ottobre 2013 di ilpolirico

Qualche giorno fa, l’esponente democratico Luciano Violante ha deciso di comunicare e condividere i suoi altissimi pensieri con una platea di aspiranti giornalisti prossimi all’esame di Stato. Durante il suo discorso ha pronunciato le seguenti parole:

“I giornalisti e i giornali hanno un ruolo importantissimo, di cui dovrebbero tenere conto. C’è qualcuno, come il Fatto Quotidiano, che pare non farlo”

proseguendo  dichiara:

“Contro la riforma dell’articolo 138 si è schierata un’opposizione agguerrita da parte di un gruppo mediatico-politico costituito da Movimento Cinque Stelle, Fatto Quotidiano e Repubblica che, a prescindere dal contenuto, si è opposto alla modifica. Perché non si deve lavorare col nemico, mai. Quindi pur di attaccare l’avversario si finisce per veicolare falsità, che sono molto più facili da imporre rispetto alla verità”.

 Simpatico il fatto che metta in mezzo anche  il M5S, come se non si potesse permettere di fare opposizione.

Queste dichiarazioni avvengono nello stesso giorno in cui 5 dei “saggi” nominati dall’asse Napo-Letta per la riforma della Cost. vengono denunciati dalla Procura di Bari per concorsi truccati e altre bagarre.

Schermata 2013-10-07 a 16.55.18Insomma, solo Brunetta riesce a farsi smentire in un tempo più ristretto. Poche ore dopo verrà votata la fiducia al governo Letta. Questo per dire che se davi 5 euro a una cartomante di  Trastevere sarebbe stata sicuramente più lungimirante di Brunetta. Tornando al discorso precedente, vorrei ricordare, a chi non avesse ancora inquadrato il personaggio, chi è Luciano Violante. Probabilmente più berlusconiano di Berlusconi stesso, è semplicemente l’outing più clamoroso della sinistra. Insomma, preferirei dare credito all’oroscopo di Paolo Fox piuttosto che a una qualsiasi dichiarazione di Violante. Anche Giacobbo di Voyager gode di una credibilità maggiore dell’esponente democratico.

Continua a leggerehttp://www.youthunitedpress.com/dove-finita-linformazione/#sthash.B6c0nX7M.dpuf

Annunci

2 thoughts on “Dov’è finita l’informazione?

  1. Personaggio in cerca d'Autore ha detto:

    La compresenza di ‘Gelmini’ e ‘fisica quantistica’ nello stesso periodo – involontario? non ci credo! – mi riporta alla memorabile vicenda del tunnel dei neutrini sotto il Gran Sasso, e mi strappa, invero, più di un sorriso.
    Comunque, analisi acuta e divertente. Del resto, già da tempo ho preso l’abitudine di leggere sempre la stessa notizia da almeno tre testate diverse, in modo da depurare (per quanto possibile) il succo della questione da orientamenti editoriali ed opinioni più o meno personali. Il risultato è che del fatto in sé rimane ben poco, al ché, paradossalmente, ne so meno di prima…
    Anch’io scrissi qualcosa – senza troppe pretese – riguardo all’utilità di certa informazione: http://claudiodifilippo.wordpress.com/2010/03/05/quando-la-stampa-si-rassegna/.
    Continua così, dunque. Ma non toccarmi Giacobbo, eh!?

    • ilpolirico ha detto:

      hai colto perfettamente la mia associazione di pensieri “gelmini” – “fisica quantistica” e come ho letto sul tuo interessante articolo siamo sulla stessa lunghezza d’onda riguardo l’informazione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segui la Polirica!

Segui assieme ad altri 275 follower

The Versatile Blogger

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: