Punto della situazione, un poco di tutto

7

29 ottobre 2013 di ilpolirico

Fare un punto della situazione politica italiana attuale è assai complicato. Si rischia di cadere nel solito gossip giornalistico che ormai da troppi anni mal accompagna la nostra informazione, perdendosi nelle solite banalità ripetute senza freni da giornali e talk show. Credo però, nello stesso momento, che di tanto in tanto sia necessario capire cosa stia succedendo all’interno dei partiti per tentare di comprendere quantomeno quale clima di lavoro echeggi all’interno del Parlamento.

PD: Si avvicinano sempre di più le primarie e nel PD si respira quel clima di ritrovata democrazia che emerge ogni qualvolta si è in campagna elettorale. I candidati, Renzi, Cuperlo, Civati e Pittella sono pronti e determinati. Inutile ripetere chi sia il favorito di questa competizione. Renzi, come noto, passa più tempo in giro per l’Italia a urlare banalità, piuttosto che in Comune a Firenze a fare il sindaco. Ci si chiede se il sindaco sia un lavoro a tempo perso. Comunque il giovane rottamatore è deciso a prendere in mano le redini del partito, per farne cosa ancora non è chiaro. Bagno di folla per lui alla Leopolda e per chiunque fosse interessato a saperne di più sul sull’incantatore di elettori, il Fatto Quotidiano oggi in edicola ha pubblicato il fact checking del suo programma elettorale.  Il vero quesito è se questa volta le primarie possano fare realmente la differenza. Perché a onor del vero questa aura di cambiamento è già aleggiata nell’area nel novembre del 2012. Come da copione il Partito Democratico si preoccupa maggiormente dei problemi interni piuttosto che rivalutare la compagnia del suo alleato di governo, il Pdl.

Pdl: Anche qui come da copione il Pdl è in confusione totale. Da quando Berlusconi è venuto politicamente a mancare il partito è completamente nel panico. Situazione prevedibile quanto inevitabile per una compagine politica che in assenza del suo ventennale boss non può che scomparire pian piano dall’immaginario di tutti. Come noto, falchi o colombe che siano, i deputati e senatori del Pdl, senza il loro leader hanno la stessa rilevanza  di uno scottex utilizzato per proteggersi da un uragano. Quindi la spaccatura si va a creare tra coloro i quali rimangono sempre e comunque fedeli al Cavaliere e coloro i quali pensano alla loro sopravvivenza politica, rimanendo ben ancorati a una poltrona su cui non potranno più sedere, senza la futura presenza di Berlusconi, mors tua vita mea. La nota stupefacente di tutta questa telenovela è che i personaggi che hanno dichiarato il loro tradimento al caimano si fanno chiamare innovatori. Basterà fare un paio di nomi per capire che tale termine, accostato a questi personaggi, è un tantino generoso. Parliamo di individui quali Formigoni, Giovanardi e Quagliariello. Tanto vale chiamare Brunetta persona squisita, gradevole con cui passere un intero pomeriggio a conversare e a scambiare idee. Insomma, avrete capito che definirli innovatori è come affermare che gli One Direction sono i re del pop. Se da destra a sinistra la situazione è simile a una schizofrenia collettiva al centro non si naviga certo in acque migliori.

Continua a leggere… http://www.youthunitedpress.com/punto-della-situazione-un-poco-di-tutto/#sthash.Dh13yQjj.dpuf

Annunci

7 thoughts on “Punto della situazione, un poco di tutto

  1. tachimio ha detto:

    Non ci resta che piangere… Un caro saluto. Isabella

  2. […] Punto della situazione, un poco di tutto. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segui la Polirica!

Segui assieme ad altri 274 follower

The Versatile Blogger

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: