Petizioni inutili

Lascia un commento

22 novembre 2013 di ilpolirico

Miei cari seguaci,

mi rivolgo a voi per una questione di non poco conto. Un mio caro amico, neo laureato in economia e successivamente emigrato nella Repubblica Domenicana per uno stage, ha dato vita a una raccolta firme per un tema sconosciuto a molti, ma che potrebbe cambiare la vita di tanti. Si tratta della separazione tra le banche di risparmio e le banche di investimento.  In soldoni si tratta di scindere gli istituti in cui la gente vuole investire il proprio denaro, da quelli che la gente userebbe solo come casse di risparmio. Così i soldi di chi vuole risparmiare, a soli 10 minuti dal deposito, non farebbero il giro del mondo 5 volte mettendolo nel culo di un venditore messicano di fajitas, perché un broker ha deciso di speculare su qualche azione, obbligazione o fottuto titolo tossico del cazzo che sia.

Penso che il mio caro amico, una cosa più irrealizzabile non poteva partorirla. Forse si sarebbe superato se avesse chiesto alla chiesa di pagare l’IMU (o come cazzo si chiama ora) o magari se avesse raccolto forme per far finalmente dire a Santoro “interpretare” e non “interpetrare”. Non so bene quali siano i motivi che lo hanno spinto di buttarsi in un’impresa così impossibile. Forse l’indignazione di un cittadino esausto, che ogni giorno sente ciarlare economisti tromboni che monologano sull’attuale situazione bancaria, e che ha, come molti, attraverso un’idea banale ma ad oggi rivoluzionaria, la ricetta perché le banche tornino ad essere un minimo etiche. O forse solo perché oggi la sua vita sessuale si avvicina a quella di un sasso, e stanco addirittura di menarselo giorno e sera, ha pensato bene di provare a stravolgere il sistema bancario. Detto ciò, tenendo conto del fatto che molti voi si trovano davanti ai propri computer, a perdere tempo in cerca di qualche sgualdrina che si lasci abbordare su feisbuk o a condividere sulla bacheca l’ultima copertina di Vanity Fair, penso che potreste perdere un minuto scarso della vostra vita per firmare questa petizione. Ad ora mancano solamente 499.995 firme, siamo quindi a buon punto. Se non volete farlo per un interesse collettivo, fatelo per il mio caro amico, giunto ormai al capolinea della sopportazione umana nei confronti di un sistema completamente alla deriva, di cui si conoscono le possibili cure, semplicemente non le si vogliono attuare. Giungere all’obiettivo prefissato è più che utopico, ma se per qualche strano fenomeno sociale, questa petizione dovesse raggiungere le firme legalmente necessarie per essere presa in valutazione, potranno far finta che 500.000 persone non esistono?

Certo, Lo hanno sempre fatto!

Firma qui… http://goo.gl/XkOyiu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segui la Polirica!

Segui assieme ad altri 275 follower

The Versatile Blogger

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: