palle

2

27 dicembre 2013 di ilpolirico

Ci lasciamo un altro Natale alle spalle con la consapevolezza laica di cui ci armiamo solo dopo aver dilapidato un’intera tredicesima in stronzate di ogni tipo. Naturalmente il discorso della tredecisima non vale per i disoccupati, esodati e cassaintegrati. Ma fatemi dire che se ancora vi svenate per potervi scambiare doni incartati con la carta da parati della vostra casa sotto sfratto, siete voi i coglioni.

“Tieni Piero, ecco il tuo iPhone. Buon Natale figliolo. Ma ora sbrighiamoci che la caritas chiude!”

Mi incazzo quando vedo la gente lamentarsi della crisi e poi tutti in fila da Trony per la maxi offerta “Televisore 3D 95 pollici che fa anche i massaggi thailandesi (no sesso)”.

“Ehi ma c’era il 40% di sconto. Che fai non lo compri?”

No brutto coglione. A meno che tu non voglia dar da mangiare a tuo figlio le puntate di MasterChef Australia. Se sei povero mi dispiace, ma ti tieni in casa quel cazzo di Telefunken marcio del dopo guerra che tuo nonno si è infilato nel culo durante la sua prigionia. Se la Fiat ti ha messo in cassa integrazione continua a dispiacermi. Ciò non toglie che far girare tuo figlio con un iPhone solo perché non si senta un pezzente di fronte ai suoi amici non renderà la macchina in cui dormite più comoda.

“Suvvia Gianluca, dici questo solo per compiacere il tuo ego anticonformista e cinico. Il Natale è una gioiosa festività che riaccende in tutti noi la bontà e la volontà di aiutare il prossimo”

Cazzate, risponderei io. Vi do una notizia. Se comprate una cornice digitale Samsung assemblata da un bambino cinese sfruttato o comprate un solitario costato la vita a 3 minatori Somali alla vostra donna, beh… se fossi il prossimo vi manderei a fanculo.

Inoltre dovete spiegarmi, giovani innamorati, per quale strano motivo regalare un gingillo di 250 euro acquistato da Raggi dovrebbe sancire più del dovuto il vostro amore. Fatemi capire, ora che la vostra dolce metà ha al dito, al collo o al polso che sia l’equivalente di un weekend per due in una capitale europea, in che modo il vostro amore né ha risentito positivamente? Sto per dire una cosa che potrebbe non risultare così condivisibile dalle giovani coppie innamorate, ma dal mio isolato punto di vista la prima volta che scoreggi davanti al tuo partner è un momento molto più importante del mettersi un qualche sgorbio al dito. Solo in quei momenti di estrema intimità esce fuori la reale complicità di una coppia. Io parlo di sentimenti, mica di stronzate. Ora provate a darmi del superficiale.

Oltre al fatto del consumismo sfrenato e dell’ipocrisia della gente che trova nel Natale solo il pretesto di sfogare la frustrazione di un anno lavorativo sperperando denaro, c’è un altro inconfutabile elemento che rende il Natale per me così inflazionato. Il Natale è una stramaledetta festività religiosa, ed io sono uno stramaledetto ateo irreversibilmente convinto. Ciò significa che per me tra il Natale e l’Hanukkah non v’è differenza. Di conseguenza, da ateo quale sono, o mi metto a festeggiare tutte le festività religiose del mondo o cerco di stare il più possibile alla larga da quelle che la società in cui vivo mi impone. Indovinate per quale delle due opzioni ho optato?

Vi dico solo che nel plenilunio di maggio ho in programma il Visakha Puja, festevità buddhista per celebrare i momenti più importanti della vita di quell’obeso di Buddha.

Ora sono sicuro che tutti voi allestitori di alberi, decorazioni e tombolate siate dei cristiani più che convinti. Vi do una notizia. Se Gesù vedesse cosa inscenate ogni anno a Natale sono quasi sicuro che il giorno che risorgerà lo farà per mettere fine alla nostra esistenza. Porca troia se si incazzerebbe:

“Ehi ma cosa sono queste cazzo di ghirlande attaccate alla porta? Non mi pare di aver mai concepito nulla del genere in natura. Ricordo di avervi riempito di canapa perché né beneficiasse visti gli incredibili utilizzi che se né possono fare, ma sono più che sicuro di non aver mai creato una boiata del genere. Cosa fate a Natale? Vi scambiate regali, mangiate come dei maiali fino ad esplodere e organizzate serate per giocare d’azzardo? Ma luridi figli di puttana, cosa vi dice il cervello. Speriamo che con le vostre stronzate non abbiate contagiato gli spiriti innocenti dei bambini. A cosa credono i bambini? E chi cazzo è Babbo Natale? Un tizio su di una slitta che elargisce doni ai bambini buoni? Prima era verde e la Coca-Cola l’ha fatto diventare rosso? Mi state dicendo che i bambini vedono il Natale solo come pretesto per farsi riempire di stronzate e sono buoni solo per averne indietro una Play Station? Che cosa, Black Friday? Ma porca puttana, altro che cavallette. Su di voi pioverà merda. Si esatto, quella merda che mettete nei panettoni. Come si chiama, uvetta? Ma fatemi il piacere, quella è merda!

Ora comprendo che questa potrebbe non essere una delle tesi più condivisibili recentemente uscite fuori sulla resurrezione di Gesù. D’altra parte però non potete obiettare che la figura storica di Gesù nulla ha a che fare con quella che oggi è la religione, come viene interpretata dai fedeli e soprattutto dalla chiesa. Qui si andrebbero ad aprire altri interessanti spunti di riflessione, ma mi duole comunicarvi che, come ogni anno nel mese lunare di Dhu I Hijja, devo sacrificare un montone per rompere un digiuno che a dire il vero non ho mai cominciato. Ma da buon ipocrita figlio di puttana ateo quale sono, prendo solo il meglio delle religioni. Ah no scusate, quelli sono i credenti.

Buon Id al-adha a tutti voi!

 

 

Annunci

2 thoughts on “palle

  1. beh, io sono cristiana, ma condivido gran parte di ciò che hai scritto (scorreggi a parte:-) aha aha) ; questo perché l’ipocrisia regna sovrana e ci stiamo navigando alla grande su tutti i fronti “crisi” compresa! Un abbraccio a te, Ciao e Buona Domenica:-)

    • ilpolirico ha detto:

      fa piacere sentirsi dire da una cristiana che condivide gran parte dei miei discorsi. Vuol dire che ho centrato, in parte, le ipocrisie e le stranezze del fenomeno. Comunque ribadisco che quello è uno dei momenti più alti ed intimi di una coppia. Buona domenica a te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segui la Polirica!

Segui assieme ad altri 274 follower

The Versatile Blogger

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: