Ukraine Neknominate

Lascia un commento

26 febbraio 2014 di ilpolirico

Non capisco perché, il governo Ucraino, si sia dovuto macchiare di crimini così atroci con kalashnikov e cecchini, quando, per sedare la rivolta civile di Kiev, sarebbe bastato munire il popolo con bottiglie di vodka, telecamere e profili facebook.

Il neknominate, la nuova tendenza che impazza sui social network più di quanto non facesse l’overdose da eroina negli anni sessanta, comincia a fare i conti con le sue prime vittime. Infatti, l’Unione Europea, proprio in queste ore sta decidendo se mettere in agenda tra le priorità il fenomeno del neknominate, l’Ucraina o la dizione di Michele Santoro. Dipenderà tutto dalle sorti del giovane muratore di Kiev, Sasha. I medici assicurano che il ragazzo è fuori pericolo. Il proiettile vacante con su scritto “questo è per te, bastardo rovescia governi” non avrebbe leso nessun organo vitale.

Il vero problema, invece, potrebbe essere causato da quel litro di vodka e salsa wasabi che Sasha, ha sniffato prima di cominciare gli scontri. Condividendo il filmato dell’eroica azione sul suo profilo e tra l’altro lanciando la sfida a Riccardo Scamarcio. Il quale si dice entusiasta per questa nuova prova recitativa che dovrà affrontare e parla così ai microfoni di Vanity Fair: “lo farò col culo”

Trovo questa storia del neknominate molto controversa. Oltre alle dozzine di video che intasano la mia bacheca, negli ultimi giorni ho visto circolare i primi articoli che trattavano il fenomeno. I titoli sono più o meno questi:

“Neknominate, la moda assassina”

“Il neknominate miete altre due vittime”

“Neknominate, (mandiamo Scamarcio in Ucraina con un bersaglio da freccette tatuato sul petto) il gioco della morte”

Potrà sembrarvi che nell’ultimo titolo ci siano riferimenti, appelli, preghiere per mandare Scamarcio a morire. Infatti e così. Credo il messaggio sia passato, forse la parte del subliminale mi è un tantino sfuggita di mano.

Comunque trovo assurdo che se da qualche parte nel mondo due ragazzi sono morti la colpa non sia la loro ma del gioco. Non fraintendetemi, trovo il neknominate una moda passeggera da totali idioti, ma rimane pur sempre una cosa innocua. Anche l’harlem shake era una moda passeggera da totali idioti. Ma, correggetemi se sbaglio, non credo abbia mai ucciso nessuno. Come quasi ogni cosa nella vita, compreso l’utilizzo di droghe, pomodori della terra dei fuochi e masturbazione, sta nell’intelligenza del singolo conoscere i propri limiti.

Dare la colpa al neknominate per la morte di qualche ragazzo è come dare la colpa alla forza di gravità per un suicida che si butta del quinto piano.

Abbastanza chiaro, il concetto?

Suvvia gente, non voglio assolutamente dire che non mi dispiaccia per la morte di quei poveri adolescenti. Dico semplicemente che se me ne importasse di meno quello morto probabilmente sarei io.

Non dico di esserne felice. Dico solo che la loro scomparsa mi interessa quanto quella di un paio di calzini. Sarebbe diverso se a scomparire fosse solo uno dei calzini, mi dispiace sempre dover buttare l’altro.

Sentite, nel panorama demografico di sovraffollamento mondiale in cui versiamo, se due adolescenti hanno pensato fosse doveroso passare a miglior vita per condividere un video su facebook mentre bevono vodka dalla tazza del cesso beh, non è un problema mio. O quantomeno sono fiero mi sia rimasto un briciolo di onestà intellettuale per dire che non me ne frega un cazzo. Anche perché se così non fosse, dovrei pensare a tutte le persone che ogni giorno muoiono senza aver fatto nulla perché ciò accadesse. Come in Ucraina, ad esempio. L’ex Presidente Ianukhovic è un assassino, non il neknominate.

neknominate2

Due rivoltosi di Kiev tentano di affogare l’ex Presidente Ianukhovic nella tazza del cesso.

Inoltre, con la morte di questi geni che non sanno prendersi una sbronza senza rimanerci secchi, non credo l’umanità si sia privata di una cura contro il cancro o l’AIDS. O comunque non sarebbero stati di certo loro a realizzare il mio sogno di vedere Scamarcio coperto da un cappotto in mogano.

Oh gente, non è che Scamarcio mi stia così antipatico. Penso semplicemente che non sia un grande attore come molti credono. Inoltre ho letto che sta preparando questo nuovo film in cui interpreta un giovane dall’esistenza travagliata a causa dello scolo.

Non so voi, ma penso che Scamarcio avrebbe potuto interpretare decisamente meglio il ruolo dello scolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segui la Polirica!

Segui assieme ad altri 274 follower

The Versatile Blogger

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: